Pandemia Coronavirus: la Paura

von / Donnerstag, 19 March 2020 / Veröffentlicht inArchiv, home, Nachrichten
Coronavirus

La PAURA è una percezione della realtà distaccata dalla realtà stessa, deafferentata da ogni informazione che ci arriva attraverso i sensi: ciò che vediamo, ciò che sentiamo, ciò che tocchiamo non viene guardato nè ascoltato, nè percepito con appropriatezza ma attraverso la distorsione della paura.
Entriamo in uno stato di alterazione esasperata e le paure ataviche prendono il sopravvento: paura di morire di fame, di finire mangiati da virus e batteri, di morire infine. La paura consuma le nostre riserve interne, riduce la capacità di vivere fino a paralizzarla e ci fa stazionare sulla soglia dell’obitorio anni e anni prima. Come starci dentro alla paura quando il fuori la fomenta? Il nostro compito è stare dentro, nella realtà delle cose; fare dell’ascolto di noi stessi e delle nostre risorse un’opportunità, conoscerci, ascoltarci. Tutto questo rende più facile il compito di chi si prende cura di noi. Non essere sopraffatti dalla paura ci fa essere solidali, umani. Non ci spinge ad accaparrare avidamente il cibo anche degli altri. Non c’è bisogno.

La prudenza ma ancora di più lo stile di vita sobrio, igienico, rispettoso, fiducioso devono darci ed essere la direzione. Nell’essere vivente la malattia fa parte della vita; sappiamo bene però sulla nostra pelle quanto sia fondamentale usare la nostra intelligenza, le nostre conoscenze scientifiche insieme al buon senso e alla condotta di vita adeguata non solo in emergenza, per vivere la maggioranza della nostra esistenza in salute, sani.

L’OMEOPATIA può fare molto, la cura è sempre individualizzata in base alla sintomatologia che ogni essere umano produce . Ci siamo e siamo a disposizione, lavoriamo insieme. Gli Omeopati come sempre in silenzio e umiltà fanno la loro parte sempre nel rispetto della Legge e della specificità dell’Individuo.

EVIETATO IL FAI DA TE, che non cura ma crea solo confusione.

OBEN