RICERCA

erika

Il farmaco è lo strumento conoscitivo, il “medium” che può essere chiamato farmaco omeopatico solo quando attraverso la sperimentazione sull’uomo sano ha mostrato di saper indurre in lui uno stato di malattia. Noi cioè sperimentiamo sull’uomo sano gli effetti di un rimedio preparato in forma omeopatica e da queste perimentazioni traiamo direttamente i dati che, sistematizzati, serviranno a curare il “corrispondente “ malato.

Il farmaco omeopatico è l’artefice della teoria e della pratica clinica. Hahnemann delinea la struttura dell’omeopatia attraverso un approccio di ricerca,  poggiandola su una visione unitaria dell’uomo e misurandola con risultati concreti e evidenti. Usa come parametro il farmaco per conoscerne l’essenza più intima del paziente. La scoperta di connessioni stabili tra farmaco e malato da’ una chiave terapeutica che nasce direttamente dall’esperienza.

Questo metodo consente di abbracciare in un unico momento ricerca, conoscenza, terapia che permangono nel tempo. Noi curiamo da più di due secoli con gli stessi farmaci anche se ne cerchiamo sempre di nuovi e ri-verifichiamo quelli conosciuti.


Il nostro scopo è mostrare con rigore e trasparenza le modalità di diagnosi, prognosi e prescrizione dei farmaci omeopatici. I risultati delle nostre ricerche sono utili sia ai medici, che possono così ampliare le loro conoscenze terapeutiche, sia ai pazienti per conoscere quali e quante patologie si possono curare con la terapia omeopatica.

La Fondazione Belladonna Onlus (ex Associazione Belladonna) annovera diversi studi osservazionali pubblicati anche su riviste internazionali come "Homeopathy", mai accettati da riviste scientifiche italiane. La ricerca in omeopatia classica che applica la legge dei "simili" e propone una terapia individualizzata di fatto è scevra da conflitti di interesse: nessuna casa farmaceutica potrà mai interferire nell'atto medico, né influenzare la prescrizione del farmaco omeopatico.

I nostri lavori scientifici sono resi possibili dalle donazioni, piccole ma numerose, dei nostri pazienti e sostenitori e noi fondatrici e ricercatrici lavoriamo come volontarie.

Le nostre ricerche

  • NL4_2016 Scientificità dell’Omeopatia venerdì 22 luglio 2016 - Scientificità dell’Omeopatia e incoerenze scientifiche della medicina convenzionale Leggi il documento  
  • Indagine osservazionale prospettica in pazienti artroreumatici e osteoporotici Indagine osservazionale prospettica sull’effettività della terapia convenzionale ed omeopatica… martedì 28 luglio 2015 - Schema dello studio e metodi Trattasi di studio osservazionale prospettico sui risultati della terapia omeopatica, comprendente anche un gruppo di confronto in terapia convenzionale, non randomizzato. Ai pazienti che nel periodo di osservazione si sono rivolti alla struttura di riferimento, è stata proposta la possibilità di effettuare una terapia omeopatica, eseguita da medici omeopati qualificati,
  • Copertina Indagine conoscitiva 2014 testo Indagine conoscitiva sull’omeopatia 2014 pdf martedì 28 luglio 2015 - Nel 2003 Il gruppo di studio Belladonna ha ideato e realizzato una indagine  conoscitiva con lo scopo di raccogliere informazioni utili alla valutazione del livello di conoscenza sulla medicina omeopatica, sottoponendo un questionario ad un gruppo di soggetti/pazienti che si erano rivolti ad un medico omeopata per una prima visita o per una visita successiva.
  • 15a Indagine conoscitiva 1 Titolo Indagine conoscitiva sulla medicina omeopatica nel 2014 lunedì 27 luglio 2015 - (i dati sono stati elaborati dalla Dr.ssa Nora Schmitz) Nel 2014 la Fondazione Belladonna ha promosso uno studio sul livello di conoscenza della medicina omeopatica. I 1611 soggetti reclutati provenivano da 12 studi di medici omeopati e i questionari sono stati somministrati tra aprile e dicembre 2014. Il questionario poneva domande riguardanti i dati socio

TOP