La metodologia clinica omeopatica ha la finalità di individualizzare il malato e la terapia sulla base della totalità dei sintomi più caratteristici, strani e singolari, pertanto non solo su quelli patognomonici del COVID-19. La risposta del malato ad ogni noxa patogena infettiva, ma anche chimica, fisica o emozionale è fondamentale e condiziona il decorso della

Tagged under:

Pazienti sintomatici COVID-19, positivi e probabili, trattati da medici omeopati – uno studio descrittivo italiano Su iniziativa della SIMO (Società Italiana di Medicina Omeoppatica) un gruppo di lavoro di medici omeopati e ricercatori indipendenti ha iniziato da gennaio 2020 a raccogliere documentazione per prepararsi alla prevenzione e al trattamento dei pazienti con COVID-19, che è

Tagged under:

Pandemia da COVID19 ? I test

martedì, 26 maggio 2020 by

L’urgenza di fronteggiare una polmonite interstiziale di causa inizialmente ignota con alta mortalità ed a rapida diffusione,  ha giustificato un approccio operativo frettoloso e grossolano. Sono state avanzate allo scopo delle ipotesi operative, senza che fosse seguita presto un’analisi completa ed un approccio metodologico corretto. È tempo di rivalutare i passaggi più importanti, in particolare

Tagged under:

Mentre altri parlavano di influenza e di virus sopravvalutato, con esposizione mediatica degna di influencer della sanità, Ernesto Burgio è uno di quei medici che in questa crisi da coronavirus ha detto poco, e solo se interrogato. Pediatra, esperto di epigenetica e biologia molecolare. Quanto dura la condizione dell’asintomatico? Per quanto possono contagiare senza saperlo?

Obiettivo di questa breve guida e’ quello di fornire uno strumento utile a comprendere i dati disponibili sulla pandemia COVID-19 in Italia e il loro contenuto informativo, fruibile da chiunque ne abbia necessita’. Infatti, prima di iniziare qualsiasi tipo di analisi occorre comprendere i limiti dei dati di cui disponiamo. Affronteremo innanzitutto alcune problematiche relative alla

Tagged under:

Coronavirus e respiro

giovedì, 19 marzo 2020 by

L’infezione da Coronavirus mette a dura prova la percezione del respiro:  si osservano persone che alla saturazione tramite  saturimetro risultano nella norma mentre  percepiscono di non respirare, e persone che percepiscono di respirare ma la saturazione risulta gravemente insufficiente. Il respiro, respirare ascoltando quando l’aria entra dalle nostre narici e dalla bocca, incanalandosi nella laringe,

TOP